lunedì, Maggio 25, 2020

Una città della Moravia con circa 40 mila abitanti e un tempo praticamente sconosciuta dal turista medio. 

Nel 2003 però il suo quartiere ebraico divenne un sito patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e da allora Třebíč si trova nelle mappe turistiche. 

Ha il vantaggio di trovarsi non lontano da Brno e quindi potete visitarla come gita di un giorno e non dovete pernottare per forza qui, ma se potete fateci un saltino. 

Il quartiere ebraico risale al 1400, qui infatti si trovava una vivacissima comunità in riva al fiume Jihlava e molto vicino al centro città. Come successe in altri ghetti la maggioranza della popolazione fu uccisa dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Restano però due sinagoghe e diversi edifici come testimonianza di una cultura ricca tragicamente distrutta. 

Třebíč nella Repubblica Ceca

Oltre alle belle sinagoghe e le viuzze visitate anche il cimitero ebraico che ha oltre 11 mila tombe e che coprono ben tre secoli. 

Un altro patrimonio UNESCO da visitare è la Basilica di San Procopio che fu costruita inizialmente nel 1100 quando era parte di un monastero benedettino che includeva anche una fortezza. Il complesso fu fatto costruire da Venceslao I di Boemia. Da allora la basilica ha subito molte modifiche e cambiamenti anche se si vedoni  ancora particolari in stile gotico e anche romanico del 1200. Ora potete anche trovare mostre ed altre iniziative culturali. 

[asa]8854042528[/asa]

Il fatto che Třebíč nella Repubblica Ceca abbia sia un quartiere ebraico che una basilica che era un monastero e che entrambi sono diventati siti UNESCO è per evidenziare la convivenza nei secoli scorsi di cristiani ed ebrei e come entrambi hanno dato vita a molte città europee. 

Come arrivare a Třebíč nella Repubblica Ceca?

Semplicissimo da Brno sia in treno che in autobus ci arrivate in poco più di un’ora. Se invece volete proprio fermarvi non mancano hotel e ristoranti per tutti i gusti o quasi. 

Booking.com
Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

Vorremmo tenerti aggiornato degli ultimi articoli